Oggi ho migrato una buona parte del codice Javascript di Moduli.it da Prototype a jQuery. La migrazione è stata abbastanza rapida ed indolore e mi ha permesso di fare un minimo di esperienza con jQuery.

Devo ammettere che il grande fermento intorno a questa libreria mi sembra giustificato. Il codice migrato fa cose abbastanza semplici e non ci sono state sfide tecniche interessanti, ma il risultato è senz’altro buono;

access.log con Prototype
========================
"GET /css/pwc/default.css HTTP/1.1" 200 745 ...
"GET /css/pwc/alertmod.css HTTP/1.1" 200 559 ...
"GET /js/prototype.js,window.js,lib.js HTTP/1.1" 200 44100 ...
access.log con jQuery
=====================
"GET /moduli/js/jquery-1.3.2.min.js,jquery.simplemodal-1.2.3.min.js,lib.js HTTP/1.1" 200 24002 ...

La dimensione totale trasmessa si è quasi dimezzata (i dati si riferiscono a browser che accettano la versione compressa dei files) e il numero di richieste è passato da 3 a 1.

Per il caso esaminato, abbastanza semplice, le due librerie sono equivalenti; ho realizzato le stesse cose scrivendo quantità di codice pressoché identico. Ciò che mi ha impressionato di jQuery, più che il risparmio di banda, è l’abbondanza di plugin. Per Prototype ho trovato pochissime librerie per dialog boxes; per jQuery, una semplice ricerca su Google fornisce una marea di risultati. L’abbondanza può essere un problema; bisogna valutare e scegliere e questo richiede tempo. Ma il risultato è notevole.